S.I.A. S.r.l.
Seguici su:  Facebook Google+ Logo_Twitter

GUIDA AL TFR

 

Cos’è il TFR

Definizione

Destinatari

 

Definizione

Il TFR (disciplinato dall' art. 2120 del Codice Civile e dalla legge 29 maggio 1982, n. 297 e s.m.i.) è, a tutti gli effetti, un credito che il lavoratore matura nei confronti del datore di lavoro.

Consiste in una retribuzione salariale differita. In altre parole è una competenza che matura mensilmente ma che viene erogata dal datore di lavoro solo nel momento in cui il rapporto lavorativo si interrompe per una qualunque causa (dimissioni, licenziamento individuale, licenziamento collettivo, pensionamento).

Il Trattamento di fine rapporto si accumula e matura nel corso di tutta la vita lavorativa variando in base alla retribuzione percepita nel corso degli anni.

 

Destinatari

Il trattamento di fine rapporto spetta a tutti i lavoratori subordinati solo se il rapporto di lavoro è rimasto in essere per almeno 15 giorni. 

Il TFR matura anche durante il periodo di prova e viene corrisposto anche se la prova ha avuto esito negativo purchè la prestazione abbia durata superiore a 14 giorni.